Nori de’ Nobili, donna tra le Donne

Filed under:Marche,Personale — scritto da Mostre in Italia il 2 marzo 2015

Nori de' Nobili, donna tra le DonnePer anticipare la Giornata Internazionale della Donna, sabato 7 marzo alle ore 18 al Villino Romualdo a Ripe di Trecastelli, si inaugura la mostra NORI DE’NOBILI, DONNA TRA LE DONNE, a cura di Chiara Diamantini. Un omaggio a Nori De’ Nobili a cui è dedicato il “Museo tutto al femminile” da parte delle artiste Mirella Bentivoglio, Chiara Diamantini, Ida Gerosa, Elisabetta Gut, Gisella Meo, Patrizia Molinari, Giovanna Sandri, Alba Savoi e Anna Torelli che, nel 1992, ispirandosi alla lettura delle poesie di Nori, hanno eseguito i lavori presenti in questa mostra. Le opere esposte fanno emergere la figura artistica e poetica di Nori, vista con una sensibilità e creatività tutta al femminile, riuscendo a percepire un pensiero e una realtà di vita dell’artista, in quegli anni così difficili a causa della solitudine che è stata costretta a vivere. Queste opere sono servite a rilanciare la figura di Nori De’ Nobili, ed è stata un’operazione portata avanti con coraggio nel 1990 dalle artiste Mirella Bentivoglio e Chiara Diamantini, dal Prof. Carlo Emanuele Bugatti, Direttore del museo stesso e dal Prof. Stefano Schiavoni, i quali hanno voluto fortemente rivalutare e far conoscere l’immaginario creativo di Nori. Chi visiterà la mostra avrà modo di entrare nel mondo immaginario di Nori, attraverso la visione creativa delle nove artiste che si sono ispirate alla lettura dei versi poetici della stessa Nori, interpretandone le sfaccettature della sua grande personalità e le fragilità emotive, in un viaggio emozionale che restituisce al pubblico il personaggio affascinante di Nori, donna e artista legata al territorio, di cui la sua collezione di opere è orgoglio per il Comune di Trecastelli. La mostra è a ingresso libero e sarà visitabile martedì e sabato mattina dalle 10.30 alle 12.30 e sabato e domenica pomeriggio dalle 17 alle 19.30 fino al 03 maggio.

Per Informazioni: Ufficio Turistico_Museo Nori De’ Nobili –Villino Romualdo- Piazza Leopardi, 32 Ripe – Trecastelli; tel. 071. 7957851 – ripeufficioturistico@gmail.com

Da Museo Nori De’ Nobili

L’incontro dei sogni

Filed under:Marche — scritto da Mostre in Italia il 27 agosto 2008
L’INCONTRO DEI SOGNI

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea


dal 6 al 20 settembre 2008
presso Sala d'Arte Arca dei Folli


A cura di Sabrina Falzone,
Critico e Storico dell’Arte


Con il Patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, del Comune di Cupra Marittima e della Pro Loco di Cupra Marittima


Espongono gli artisti:

Silvia Baglioni, Alessia Brozzetti, Amy Cohen Banker, Paola Colleoni, Albina Dealessi, Federica Focante, Yarek Godfrey, Lorella Libralesso, Nemo, Claudia Piccoli, Jeannette Rutsche Sperya, SilverArt,
Enrico Thanhoffer, Eugenio Vignali, Giovanni Vuolo


Presentazione critica di Sabrina Falzone
www.sabrinafalzone.info


A Cupra Marittima un progetto culturale dedicato al tema del sogno prende vita con artisti provenienti da tutto il mondo per un inedito confronto interculturale. L’esposizione intitolata “L’incontro dei sogni” è patrocinata dal Comune di Cupra Marittima, dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla Pro Loco di Cupra Marittima, nonché curata dallo storico dell’arte Sabrina Falzone ed organizzata dall’Associazione Artistico-Culturale L’Arca dei Folli, che da tempo lancia iniziative culturali sempre più stimolanti per un vasto pubblico.
Sabrina Falzone spiega che "il progetto espositivo è finalizzato alla promozione artistica sul territorio marchigiano e alla valorizzazione della ricerca contemporanea imperniata sul tema del sogno, indagando l’universo onirico mediante linguaggi stilistici e tecniche esecutive differenti.
Da New York arrivano i quadri briosi della poliedrica pittrice americana Amy Cohen Banker e le incantevoli tele del celebre Yarek Godfrey, intrise di una femminilità sospesa tra la voce della bellezza ancestrale e il silenzio del cuore.
Soavi femminilità adagiate sul fiore dell’esistenza sono creature dello spirito di Lorella Libralesso, con cui dialogano le raffinate illustrazioni muliebri di Alessia Brozzetti.
E’ di origini svizzere Jeannette Rutsche Sperya, le cui immagini oniriche trionfano nella geometria frazionaria indagando i concetti di fuga dal reale e capacità nascoste di sognare. Nell’ambito della sperimentazione digitale Enrico Thanhoffer decodifica nuove vie possibili e infinite della psiche.
Nell’arte fotografica affiorano i percorsi interiori di Silver Art e di Silvia Baglioni: la prima si sofferma sullo sgomento di un altrove ignoto, la seconda schiude le porte al volo dell’immaginazione verso una dimensione onirica, suggellata dall’arcano notturno di Paola Colleoni dove il luogo del sogno diventa una terrazza di desideri e speranze costellata di intime perturbanze e affacciata sull’incanto della notte.
Luci oniriche affiorano dalla produzione di Andrea Zaccaria, in arte Nemo, che indaga a fondo la duplice dimenzione realtà-sogno.
Tramonti e aurore di un’identità assopita o ridestata scandiscono le ricerche artistiche di Eugenio Vignali, connotate da complesse ambivalenze antropiche che si ritrovano sotto un’altra forma nella produzione pittorica di Giovanni Vuolo.
Innovativo si presenta, peraltro, il linguaggio espressivo dell’artista Federica Focante e quello di Claudia Piccoli, con la quale l’onirico si dissolve nelle assenze formali. Così nella pittura di Albina Dealessi la pennellata si astrae in un tangibile incontro di sogni."


Powered by Memoka

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per funzionare meglio e per offrire pubblicità attinente agli interessi dei visitatori. Proseguendo con la navigazione oppure cliccando il pulsante ok acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi