Kandinsky – una retrospettiva

Filed under:Pittura — posted by Mostre in Italia on 13 ottobre 2015 @ 2:42

Gelb-Rot-Blau20 ottobre 2015 – 28 febbraio 2016 CentroCentro, Madrid

A quasi 150 anni dalla nascita di Wassily Kandinsky (1866-1944), uno tra i più grandi pionieri dell’arte astratta, il CentroCentro di Madrid celebra il suo percorso artistico e spirituale con una mostra che abbraccia quattro decenni di evoluzione della sua arte, dai primi lavori figurativi alla sperimentazione esuberante di astrazione e colore.

Prodotta e organizzata dal CentroCentro di Madrid, dal Centre Pompidou di Parigi e Arthemisia Group, l’esposizione è curata da Angela Lampe – curatrice del Museo nazionale d’arte moderna del Centre Pompidou – come una grande retrospettiva monografica con circa 100 dipinti, disegni e fotografie tratte dalle ricche collezioni del Centre Pompidou. Quasi tutte queste opere meravigliose facevano parte della collezione personale dell’artista e sono state donate dalla vedova dell’artista, Nina.

Folgorato dalla visione di “I covoni” di Claude Monet nella mostra degli Impressionisti a Mosca nel 1896, Kandinsky lascia la carriera universitaria per diventare pittore. Segue il classico cursus degli studi sotto la guida di grandi maestri come Anton Azbé e Franz von Stuck a Monaco e soggiorna dal 1906 al 1907 a Sèvre, vicino a Parigi (Il parco di Saint-Cloud, viale ombreggiato 1906). Sviluppa così il suo pensiero artistico, che abbraccia numerosi campi come la pittura, la musica e il teatro nei quali cerca e difende lo spirituale nell’arte, titolo di un suo saggio fondamentale al quale Kandinsky lavorerà dal 1904 al 1911 e all’interno del quale si raccoglie il pensiero kandinschiano.

Le sezioni della mostra seguono i periodi principali della vita del pittore, dagli esordi in Germania agli anni in Russia e in Francia poi, attraverso numerose e fondamentali opere come Old Town (1902), Chanson (1906), Improvisation III (1909), In Grey (1919), Yellow-Red-Blue (1925) e Sky Blue (1940).

zero comments so far »

Please won't you leave a comment, below? It'll put some text here!

Copy link for RSS feed for comments on this post or for TrackBack URI

Leave a comment

Line and paragraph breaks automatic, e-mail address never displayed, HTML allowed: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)




Powered by Memoka

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per funzionare meglio e per offrire pubblicità attinente agli interessi dei visitatori. Proseguendo con la navigazione oppure cliccando il pulsante ok acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi